Home Contatti Prodotti Foto Notizie
Home
Contatti
Prodotti
Foto
Notizie
Mappa del sito
Disclaimer
 










RISTORANTE GRIGOLO
Piazza V.Emanuele
Rio Marina
Telefono 0565-
924161

Cell. Flavio: 338 4663682



OTTICA BOLANO
EX OTTICA SERGIO

VIA CARDUCCI GIOSUE' 72
PORTOFERRAIO (LI)
Tel. 0565 916468



 

Quali colori scegliere per dipingere le pareti di casa

Vediamo nel dettaglio quali sono le proprietà dei colori e quali funzioni quindi possono svolgere singolarmente. Per ogni tipo di colore, ricordate che le sfumature più decise sono quelle che denotano un carattere più forte, ma possono stancare più facilmente, mentre le sfumature pastello possono ravvivare l'ambiente senza dare troppo nell'occhio: scegliete quindi per ogni colore le sfumature che più si adattano alla vostra personalità.

Bianco

Il bianco è il colore più utilizzato per dipingere le pareti delle case. Le sue proprietà sono note a tutti: dona luminosità, allarga visivamente lo spazio ed è sempre attuale e di classe. Gli svantaggi sono che si sporca facilmente e rischia di diventare impersonale se non lo si abbina a scelte forti nell'arredo e negli accessori dei vari ambienti della casa. Per non scendere nel banale e non sembrare troppo austeri, si consiglia di utilizzare sfumature di bianco come il panna oppure di venare il bianco con tinte pastello molto chiare, come il giallo.

Giallo, arancione e rosso

Si tratta di due colori primari (il giallo e il rosso) e del colore secondario che risulta dalla loro unione (l'arancione). Tali colori, in tutte le loro sfumature, più o meno chiare, più o meno intense, più sul rosso o più sul giallo nel caso dell'arancione, sono conosciuti come colori caldi. Sono caldi per evocazione: ricordano il sole, il fuoco, quindi il calore. Ma ricordano quindi anche estate, vacanze. Per questi due motivi, tali colori hanno proprietà energizzanti e di luminosità: danno allegria, forza, voglia di fare, in una parola portano il sole in casa.

Blu, viola e verde

Il blu è un colore primario. Gli altri sono due secondari, che derivano appunto dal blu unito con rosso (e si ottiene il viola) e giallo (e si ottiene il verde). Tali colori, comprese tutte le loro sfumature più o meno chiare (che a volte generano veri e propri colori nuovi, come il lilla), sono detti freddi. Anche qui, tali colori sono freddi perché evocano principalmente l'acqua, il mare, i laghi, o la pioggia e il cielo plumbeo, quindi l'inverno. Per questi motivi, sono considerati colori con proprietà rilassanti, in quanto ricordano quando ci si rifugia in casa nelle stagioni fredde, oppure quando in casa si trova il fresco che non c'è nei pomeriggi estivi all'esterno (per questo tali colori sono usati anche molto nelle case al mare). Ma sono rilassanti anche per come colpiscono l'iride e conseguentemente il cervello: dato che allargano visivamente gli spazi, tendono a dare una sfumatura di tranquillità alla mente.

Rosa e lilla

Il rosa è il rosso unito al bianco, il lilla è un colore secondario, il viola, anch'esso schiarito col bianco. Possono assumere diverse sfumature, che sfociano spesso in colori altri molto diffusi, come il fuxia, il rosa shocking, etc. Tali tinte, nelle sfumature più intense, se utilizzate in casa donano una certa dose di elettricità, oltre a caratterizzare in modo molto forte e personale gli ambienti. Negli altri casi, quando le tinte derivanti da questi colori sono molto delicate e romantiche, riescono a trasmettere sensazioni di intimità e rilassamento.

Colori giusti per dipingere i vari ambienti della casa

Proprio per le proprietà dei colori stessi, ogni ambiente della casa può essere dipinto diversamente, a seconda della funzione che ricopre.

Cucina

E' una delle zone giorno più importanti della casa. Spesso le composizioni di mobili ed elettrodomestici in cucina hanno già di per sé colori forti, proprio perché questo ambiente permette di sbizzarrirsi molto con le tinte. Dato appunto che si tratta di una zona giorno, sono consigliati colori caldi ed energizzanti, come giallo, rosso o arancione, magari ben abbinati con altri. Ma possono andar bene anche il blu e le sue sfumature, o il bianco classico, per ampliare visivamente gli spazi. In cucina potete osare, anche con tinte forti e intense.

Soggiorno

Continuiamo con le zone adibite a giorno: il soggiorno è dove passiamo il nostro tempo attivo in casa e dove accogliamo gli ospiti. Oltre al bianco, che può adattarsi a ogni ambiente, anche qui sono consigliate tinte calde, magari un poco più soffuse, più pastello, per non dare troppo nell'occhio e per renderle un poco più rilassanti.

Camere da letto

Negli ambienti notte sono consigliate assolutamente le tinte fredde, per favorire il relax e il riposo. Per le camerette dei ragazzi, scegliete possibilmente tinte neutre e non legate al sesso dei piccoli (per esempio rosa per le femminucce e azzurro per i maschietti), e magari rendetele più intense, perché ai bambini le tinte forti piacciono e inducono all'attività e al gioco. Se siete dei tipi un po fiacchi, nati stanchi come si dice, che la mattina si svegliano già assonnati,sono consigliati colori caldi anche la zona notte: vi daranno energia già dal mattino.

Bagno

Anche nel bagno vi potete sbizzarrire con colori forti, su cui magari giocare con accessori e arredo in tinta sia per colori che per forme. Azzardate dal rosa, al viola, al lilla al blu elettrico.

Ingresso

Per l'ingresso, spesso senza sbocchi di luce propri, sono consigliati colori che ampliano visivamente lo spazio e la luce. Il bianco è sempre una buona soluzione in questi casi.

Zone di servizio

Per sgabuzzini, disimpegni, lavanderie, etc, potete nuovamente sbizzarrirvi: le tinte forti, che a lungo andare potrebbero stancare negli altri ambienti, qua potrebbero invece starci perfettamente, in quanto sono zoneche vengono usate di rado rispetto alle altre stanze.



Per conoscere una delle teorie più famose sulla cromoterapia nell'ambiente domestico, rifatevi al Feng Shui, una disciplina orientale che studia come star bene con l'ambiente circostante e che getta un particolare occhio sui colori delle pareti in casa.

Dipingere casa: gli accostamenti di colori

E' possibile innanzitutto scegliere tra due vie:

  • casa monocromatica
    scegliete un colore che riassuma tutte le vostre esigenze e con quello pitturate ogni stanza della vostra casa. Personalizzerete poi ogni ambiente con note di colore negli arredi e negli accessori
  • casa policromatica
    scegliete un colore predominante in ogni ambiente della vostra casa; in alternativa ogni ambiente potrà avere addirittura due colori oppure scegliete due colori per tutta la casa e alternateli secondo criterio e logica.

Nel caso scegliate più colori e scegliate di abbinarne due insieme, i consigli sono diversi:

  • accostare colori fra loro molto contrastanti, come un colore freddo con uno caldo
  • accostare colori fra loro complementari, che abbiano cioè una tinta primaria in comune o che siano uno una sfumatura dell'altro.

I modi per accostare due colori nelle pareti di una ambiente sono molteplici:

  • una parete di un colore, tutte le altre dell'altro
  • due pareti frontali di un colore, le altre due dell'altro
  • due pareti contigue di un colore, le altre due dell'altro

Nel caso scegliate una parete soltanto, essa dovrà essere colorata con la tinta più intensa che avete scelto fra le due: nella camera da letto potrebbe essere la parete dietro al letto, per dare carattere alla stanza ma non stancare gli occhi e il gusto; nella cameretta dei ragazzi potrebbe essere la parete attigua allo studio e al gioco; in cucina e in soggiorno potrebbe essere la parete più libera. In questo caso potete scegliere due colori fra di loro anche molto contrastanti. Se scegliete invece due pareti di un colore e due di un altro, è consigliato che i colori scelti siano vicini fra loro, complementari o sfumature l'uno dell'altro: scegliere colori troppo contrastanti in questo caso potrebbe risultare stancante e sbagliato, creando brutture estetiche.

Gli accostamenti possibili nel caso di due tinte contrastanti possono essere:

  • bianco e rosso
  • bianco e blu
  • verde e giallo
  • rosso e giallo

Gli accostamenti possibili di colore nel caso di due tinte simili possono essere:

  • viola e lilla
  • blu e azzurro
  • giallo e arancione
  • arancione e rosso
  • bianco e giallo chiaro
  • verde e blu

Ovviamente gli accostamenti possibili sono infiniti, dipendono dai gusti personali e dalle innumerevoli tinte e sfumature della gamma completa dei colori. Prima di scegliere un accostamento in via definitiva, provatelo su carta o trovate immagini, magari da internet o su cataloghi di arredamento, che rispecchino le vostre intenzioni, per vedere l'effetto che i due colori fanno insieme.


Site Map